Friday, 13 January 2017

Multe a tempo!

Il sistema di fare un prezzo uguale per tutti è un sistema un po' antipatico visto che se sono ricco il prezzo dell'accesso alla cultura è irrisorio mentre per un povero lo stesso prezzo è un miraggio irraggiungibile.
Il prezzo uguale per tutti è per forza di cose una cosa che favorisce i ricchi.
Questo è già di per sé sufficientemente antipatico e sufficientemente difficile (o impossibile?) da risolvere, ma concentriamoci solo su una piccola questione derivata: l'idea che ogni infrazione alle regole civili si risolve pagando.
La multa.
Prendi un treno senza biglietto? Paga.
Passi un semaforo rosso? Paga.
Rompi una vetrina? Paga.
Rubi un libro? Paga.
Sembra tutto molto giusto, ma se ricordiamo lo scopo della multa (disincentivare l'atto moderatamente scorretto) e il ragionamento di prima (il prezzo uguale è a favore dei ricchi) è facile capire che una multa, diciamo 100€, è una punizione molto più dura per un povero che per un ricco, il quale è virtualmente non disincentivato a agire in modo incivile visto che 100€ per lui possono essere una sciocchezza e potrebbe addirittura prendere multe appositamente solo per pavoneggiarsi che questo non gli fa nessuna differenza.
La multa a prezzo unico è un sistema ridicolo per i ricchi e crudele per i poveri.
Per fortuna l'antica saggezza popolare ci viene in aiuto e ci ricorda una cosa interessante: il tempo è denaro!
L'equivalenza è assolutamente indiscutibile e perfettamente biunivoca, ma con una sottile differenza sociale e cioè: il denaro non è democratico mentre il tempo sì!
Quindi perché non mettere in piedi un sistema che sia dissuasivo delle azioni incivili per tutti? Multiamo con ore di tempo!
Ore di lavoro sociale o "volontariato" (se possiamo parlare di "volontà" in questo caso.... Ma lo dico tanto per capirci).
Dà fastidio?
Certo! È esattamente questo che deve fare la multa: dissuadere attraverso un obbligo scomodo (pagare un prezzo, monetario o figurato).
In questo caso però 5 ore di un megadirigente di multinazionale a pulire il suolo della stazione dei treni è esattamente la stessa punizione che tocca a un poveraccio.
È quindi più efficace oltre a essere più giusta.
Inoltre aumenta l'esperienza del mondo della persona sanzionata, aumenta conoscenze interpersonali, educa, insegna attività, dissuade da futuri atti incivili e permetterebbe anche di prendere un treno a chi non ha soldi ma ha tempo!
Multe a tempo, un atto di civiltà.

1 comment: