Thursday, 27 March 2014

spheres of time

developing the same idea of "my life in volumes" I decided to go further realizing another visualization of the time units: how would be the relations between the different periods and moments of my life (36 years) if any of these periods would be represented as a sphere?
the effect should be like a series of planets floating in the space, the volume of whose would be proportional to the time they represent.
the basic unit is a second and all the periods are expressed as a volume multiple to the seconds. here you have the table that I made in order to get the diametre of the sphere, that was the datum I needed to represent the graphical view.


and here you have the final visualization starting from a small point (1 pixel) representing a second till the final sphere of 36 years that represent my whole life so far.


it's amazing to notice how big a day looks in comparison with an entire sphere of 36 years!!

my life in volumes

how big is a second in the whole volume of the time of my life?
here you can see a nice visualization of it:
I started with a unit: a second
and then I created a minute multiplying it 60 times. same thing for an hour. and then the volume of 1 hour multiplied 24 times for a day. here you have the first image:


the next step is multiplying the "day cube" 30 times to have the average month.
of course 12 times that cube it's a year.
and then 36 times the "year cube" to reach the amount of year of my age: 36 already!! :)
so, here you can see the next step:



and now to visualize all the issue, you can see the complete image: all the time-cube-volume of my life with the different solid spaces representing the common time unites.
the seconds are so small that are almost lost in the picture, but days and hours are not so invisible eventually.
it's always surprising how every hour can be so visible even in a 36-years-old man's life!
(and this is a philosophical thought! hehe)
et voila


kiss faces

when you're looking at the beautiful face of your girlfriend you'd probably watching something like this:

but do you really think you're kissing the same beautiful face when you're approaching to her to give her a kiss? noooooooooooooooooooooo! you'd be really wrong! because of an obvious perspective effect when your eyes are to near to the head of your girlfriend the real face you're kissing is not the one you thought but it's something more similar to this image below!
you can easily check in any moment you want! just notice properly the real view you're having looking at your girlfriend's eyes while you're kissing each other.


so, did you ever noticed you're kissing a sort of strange Cyclops?
the beauty of a face is only in your mind.
faces change.
love remains.
or at least it should! hehe

another example:
beautiful girl...

or a strange alien face?


3 ventajas de la prehistoria

tres ventajas fundamentales de un prehistórico con respecto a nosotros hombres modernos:

1- no hay calendarios por eso no hay fecha de nacimiento, consecuentemente uno no sabe cuanto años tiene. eso quiere decir que uno es viejo cuando se siente viejo y no cuando cuenta los cumpleaños.

2- no hay espejos y por lo tanto nadie sabe cual es la apariencia de su propia cara. siendo eso normal e básicamente también una cuestión imposible de solucionar, uno deja de plantearse el problema de como está su cara, si es suficientemente atractivo o demasiado feo. simplemente uno es como es y punto.

3- incluso si apareciera por artilugio de magia un espejo o si se pudiera uno ver en la cara, no habría cánones estéticos tan generalizados como ahora por los cuales decir cuando uno es feo o bonito en general. así que eso junto al "punto 2" quita toda importancia a las preocupaciones estéticas que tanta gente hoy en día cuida y sufre.

Wednesday, 26 March 2014

neologismo - 18

estudioso experto de basura y en general de todo lo que no es limpio en la sociedad odierna.

SUCIÓLOGO

ejemplo: "acabo de salir escuchar una charla de un famoso suciólogo y por lo visto parece ser que nuestra sociedad sea bastante sucia..." 

Friday, 21 March 2014

genetic solution to the overopopulation

in order to solve the problem of the overpopulation of the world and all the problems related to that (the end of resources, food lack, pollution of the planet, new land for dwelling, and so on), I have a new idea!
it's the genetic reduction of human size!!
oooo!!!
finally the easy solution for anything! haha!
if you succeed in decreasing human size of 5 times in a few generations you'll implement of 5 times our planet!
you have 5 times more the lands to live and cultivate, 5 times more the food to eat, 5 times more the water to drink, 5 times less the pollution!!
genial solution! so, what are we waiting for? let's reduce our dimensions from 1,80 cm to 35 cm! and let's live in peace again without problems!


hey, but watch out! beware of the cats! ok?
:) 

referendo sobre catalunya independiente

al igual que en la entrada anterior sobre lo de vèneto, aquí lo mismo sobre catalunya.
o sea, con todas las razones culturales, históricas, lingüísticas, políticas para querer la independencia de catalunya de españa, es un poco triste ver que al final lo único que interesa es el dinero.
pero así es.

aqui dos banderas posibles de la futura república catalana que integren dentro de ellas los valores fundamentales de la nación.



referendum sull'indipendenza veneta


oggi si chiude lo scrutinio sul così detto referendum per l'indipendenza del veneto dall'italia.
mi chiedo quali saranno le motivazioni dei favorevoli all'indipendenza. 
- forse ragioni culturali? come ogni regione d'italia, le differenze culturali sono grandiose.
- o forse ragioni storiche? il veneto negli ultimi 1500 anni è stato associato al resto dell'italia solo durante gli ultimi 150 anni. la repubblica di venezia è la più duratura della storia dell'umanità, 1100 anni di storia.
- magari per ragioni linguistiche? il veneto è riconosciuto dall'unesco e dai linguisti in genere come evoluzione autonoma dal latino e quindi una lingua, come molti altri dei cosi detti dialetti italiani.
- o forse per ragioni politiche? l'idea di organizzazione statale in veneto sarebbe forse diversa dall'idea di organizzazione statale nel resto d'italia?

mmm... chissà...

o forse...
non sarà solo che...
si vuole l'indipendenza per....
RISPARMIARE SOLDI?
i famosi $K€¥?!?!?

be, in questo caso, stabilito questo punto, suggerisco questa bandiera per la nuova repubblica veneta che nascerà dopo questo referendum: et voila!


il mio punto di vista sulla questione del referendum in questo post: indipendenza veneta

Thursday, 20 March 2014

tutta l'umanità all'ora di punta

avete presente quando prendete un bus o andate in metropolitana all'ora di punta? tutti ammassati come sardine in piedi a pochi centimetri uno dall'altro? che densità di gente no?
una densità angosciante addirittura a volte, claustrofobica, ma comunque una densità possibile, tecnicamente, no?
cosa accadrebbe dunque se tutta la gente della terra si ammassasse come se stesse in un autobus all'ora di punta? tutti i 7 miliardi di umani stipati uno con l'altro in un angolino del pianeta?


beh, vediamo subito:
diciamo che una media di densità da ora di punta può essere 4 persone per metro quadrato. questo significa che ogni persona mediamente occuperebbe un'area di 50 cm x 50 cm. (c'è anche chi c'ha la pancia grande!).
se dunque consideriamo che ci siano 4 persone per metro quadrato, i nostri bei 7.250.000.000 individui avrebbero bisogno di distribuirsi su 1.812.500.000 metri quadrati (cioè 7.250.000.000 diviso per 4)
questo significa che tutta la popolazione umana si potrebbe concentrare su una superficie di 1812 km quadrati il che equivale approssimativamente alla metà dell'estensione territoriale del Lussemburgo!
non male no?
c'è però un enorme problema: l'incredibile puzza di sudore che ci genererebbe in mezzo alla conglomerazione umana gigante...

ed ecco qui la mappa del mondo con l'estensione del territorio corrispondente a tutta l'umanità all'ora di punta.


beh, forse non è poi così chiara questa mappa! haha
sarà forse il caso di fare un piccolo zoom questo esteso paese chiamato lussemburgo e vedere la superficie occupata da tutta l'umanità in piedi e ordinatamente stipata come in una gigantesca scatola di sardine.
in azzurrino la superficie di tutta l'umanità. l'area colorata in modo più denso è approssimativamente l'area occupata da tutta la popolazione cinese. nell'immagine satellitare potete vedere i paesi, le trade e la pista dell'aeroporto, questo dà un'idea diretta e intuitiva dello spazio necessario a contenere tutta l'umanità.


chissà, forse in occasione di un grande concerto, un giorno....

Wednesday, 19 March 2014

non politically incorrect

il non politicamente incorretto è un linguaggio che vuole rendere fastidiosa la prassi di utilizzare perifrasi stupide di parole che ci sembrano belle per descrivere cose che sotto sotto ci sembrano brutte.
le cose non sono brutte, ma se ci si inventa giri di parole per nasconderle significa che qualcosa di strano c'è no? il politically correct continua a usare l'inutile prassi di colpevolizzare le parole censurandole per far finta che le cose, siccome non son dette del tutto, ci sembrino normali ma soprattutto che non ci sembrino assolutamente brutteeeeee!
CHIARO?!?!?!??!??!??!

la parte a mio avviso avvilente del politically correct è che per descrivere qualcosa deve usare la negazione di qualcos'altro come se questo fosse più simpatico. esempio: un cieco è un non-vedente.
non ci trovo nulla di male nella parola cieco, ma non-vedente secondo qualcuno offende meno. evidentemente chi lo pensa usa la parola cieco in modo offensivo, altrimenti non se ne spiegherebbe la questione.
se a qualcuno però sembra che questo modo di fare sia più rispettoso, adotti dunque anche l'illogico nuovo sistema che gli propongo: il linguaggio non politically incorrect!
questo linguaggio infatti non descrive il diverso partendo dalla negazione di una teorica base normale (come fa il politicamente corretto), bensì esprime la normalità negando l'assurda definizione politicamente corretta del diverso. un doppio salto carpiato nel vuoto! cambia cioè il punto centrale della questione, rendendola ridicola e privando di una vera parola che definisce non solo i "diversi", ma anche i "normali".
negazione più negazione fa un'affermazione.
o piuttosto un vuoto in certi casi...

quindi questo post è per tutti quelli che credono davvero che essere descritti dal contrario di un termine sia più rispettoso che usare la parola stessa: se davvero così credete allora vi sembreranno due volte più rispettose anche queste definizioni non politically incorrect per esprimere la condizione "normale" delle cose!
eccovi alcuni esempi:

- un non invalido = il contrario di un invalido.
- una persona non diversamente abile = quindi un ugualmente abile?
- una persona diversamente disabile = variante della definizione precedente.
- un indisabile = il contrario di un disabile.
- un signore non non vedente = due negazioni fanno una affermazione. oppure, ancora meglio:
- un uomo diversamente non vedente = giusto per ricordare un po' come stanno le cose...
- un non cieco = variante della definizione precedente.
- un uomo di non colore = o scolorito?
- un deminorato = privo delle caratteristiche del minorato

e via di questo passo.

----------------------------------------------

Suggerimenti geniali di Luca Pietrobon alla lista delle descrizioni dei concetti del non politically incorrect:

- Anche un uomo non diversamente brutto = un uomo brutto. Ma quindi anche un uomo ugualmente brutto!
- Tipo: "ma gino è un non vedente?" "no e unvedente!"
- "ma giorgio è un diversamente abile?" "ma no, è un ugualmente non disabile!"