Monday, 26 April 2010

GEOUNIONI - Longitudini Inverse

questo post è il quarto di 5 passaggi di un processo assurdo di sviluppo di idee che altro non sono che una vera follia grafico-geografica degna di un vero fanatico delle mappe quale sono io...

LONGITUDINI INVERSE

I risultati finora ottenuti erano scarsi a livello concettuale e iniziavano a essere interessanti a livello grafico... l'ovvia continuazione dell'idea era finire con l'ultima mappa che mancava, quella delle Longitudini Inverse, in cui l'Est diventa l'Ovest, mentre Nord e Sud rimangono invariati.

questa mappa rappresenterebbe corrispondenze più astratte visto che sfrutta l'inversione di quella convenzione del punto 0, fissato a Greenwich, che non ha nessuna relazione pratica su realtà geografiche, fisiche, climatiche del pianeta.
Quindi è solo la riflessione speculare su una linea teorica e basta, ma risulta comunque interessante anche geograficamente poichè mantiene valori costanti di Nord e Sud e si nota, ad esempio, come La Habana è all'altezza di Bombay, Washington è come Teheran, San Francisco come Pechino.
Tuttavia in questo caso le aree sormontate sono molto più imponenti e provocatorie: Stati Uniti uniti alla Cina e alla Siberia è una bella coincidenza.
Quindi potrei dire che concettualmente è una delle mappe più riuscite.

Inoltre anche in questo caso le tre elaborazioni grafiche (evidenziatura, unione in negativo e somma di geografie) hanno dato risultati suggestivi in termini puramente estetici.

No comments:

Post a Comment