Tuesday, 19 March 2013

Everest + Marianne... curiosità altimetriche

la fossa delle Marianne, il punto piu profondo sulla faccia della terra: tocca la profonditá di circa 11.000 metri sotto il livello del mare. È una profondità sconcertante e quasi irraggiungibile. Toccare il fondo della fossa è quasi come realizzare una missione nello spazio. La pressione dell'acqua è fortissima e anche la luce del sole praticamente non riesce a passare.
Una tale profondità è davvero impressionante, ma puó risultare meno impressonante se la stessa misura la applichiamo in senso orizzontale.


In questo caso la distanza di 11 km della fossa delle Marianne è uguale alla distanza del centro di Venezia con la periferia di Mestre. una tranquilla camminatina di due orette, niente di piú. 
Tanto per capirci, un'auto che vada a 80km/h lo percorre in meno di 10 minuti.
Invece se volessimo sommare i punti di altitudine piu estremi della crosta terrestre: fossa delle Marianne (11.000m) e la punta dell'Everest (8.850m) otterremmo la distanza piu estrema del pianeta in termini di altezze e profonditá: 19.900m c.a., quasi 20km.
Per chi sia originario della mia zona, questa distanza, in linea d'aria corrisponde a Venezia-Roncade nelle sue propaggini comunali piú meridionali.


capisco che a qualsasi persona che non sia oriunda della campagna natía questo dato non dica un gran che, ma sará comunque interessante forse vedere quest'altra cartina dove si intuisce la stessa distanza di quasi 20km su scala italica. 
li vedete quei due puntini laggiú? ecco, quella distanza è la massima variazione d'altezza su tutta la crosta terrestre!


dal punto piu alto (in tibet) al punto piu basso (nel pacifico) non c'è distanza piu grande.
bisogna ammettere che la nostra crosta terrestre è proprio ben fatta! quasi perfetta!
fatta proprio al millimetro!

è anche interessante notare l'estensione della superficie del mare nella cartina e rendersi conto che poco piu della metá di quella piccola distanza di 20 km che si vede in giallo è il punto dell'oceano piu profondo e che quindi il mediterraneo è infinitamente meno profondo e che quindi... i mari in genere non sono altro che un sottilissimo strato d'acqua su una crosta terrestre di altezza quasi invariata.

in proporzioni diverse gli oceani sarebbero meno di una pozzanghera.
uno sputo steso sulla terra secca che, chissá come, miracolosamente non evapora in un istante.


No comments:

Post a Comment