Wednesday, 8 April 2015

dove stanno gli indo-europei

dove stanno gli Indoeuropei?
ecco qua una mappa che isola esattamente le aree geografiche dove si parla una lingua indoeuropea come prima lingua.


questo schema è già di per sé impressionante, visto che con una sola famiglia di lingue è possibile distinguere già i contorni di quasi tutti i continenti del pianeta, ma non basta! a questa cartina in realtà andrebbe aggiunto anche un altro livello in trasparenza delle terre dove, anche se la prima lingua, quella materna, non è indoeuropea, l'idioma ufficiale del paese è comunque indoeuropeo.
questo significa che verosimilmente, chi vive in questi territori, anche se non è di madrelingua russa, francese o inglese per esempio, parla comunque più o meno fluentemente una di queste lingue ufficiali del suo stato.
ecco dunque la mappa della diffusione ampliata della nostra famiglia linguistica:


ancora più sorprendente, adesso si vedono disegnati perfettamente sulla mappa continenti interi...
ma non è finita qua: a questo va sommato anche un terzo layer di influenza più blanda, ma esistente delle lingue indoeuropee, applicabile a quegli stati che hanno, tra le loro varie lingue ufficiali, anche un idioma di questa nostra famiglia.
non si tratta dunque dell'unica lingua ufficiale di uno stato dove delle comunità parlano idiomi di origine diverse da quello indoeuropeo, ma di stati che presentano una varietà di lingue ufficiali tra cui anche una indoeuropea.
aggiungendo quindi anche questo secondo livello di co-ufficialità otteniamo questa cartina, finale: la mapa della forza devastatrice delle conquiste indoeuropee:


giunti a questo punto però va sollevata e sottolineata una questione: chi sono gli Indoeuropei oggigiorno?
gli Indoeuropei all'inizio della loro avventura espansiva erano un gruppo etnico unico, ma adesso non lo sono più.
attraverso i secoli si sono espansi linguisticamente in ogni continente del pianeta esportando la loro lingua, la lingua dei conquistatori, ma la lingua può essere imparata anche da gente di cultura diversa ed è esattamente quello che è successo molto spesso nella storia.
ma 3 o 4 millenni non sono pochi! l'espansione linguistica non è la stessa cosa dell'espansione di una razza o di una nazione.
questo per dire che la famiglia Indoeuropea non è più da un pezzo una categoria etnica, ma soltanto una categoria linguistica.
gli Inca che hanno imparato e fatto loro lo spagnolo sudamericano continuano ad essere culturalmente discendenti degli Inca, ma linguisticamente sono Indoeuropei al 100%. allo stesso modo gli Africani che parlano lingue coloniali sono Indoeuropei così come i Siberiani, i discendenti degli Aztechi, gli Afro-Americani, egli Aborigeni, i Filippini che parlino inglese o spagnolo... etc

insomma, ricordate: per essere Indoeuropei non serve essere biondi, basta parlare qualcosa di indoeuropeo! un Congolese di razza nera che parla Francese o una lingua creola di matrice francese è già di per sé a tutto diritto un Indoeuropeo coi fiocchi! evviva!

No comments:

Post a Comment