Tuesday, 23 August 2011

Ciclo-Biblio-Teca

si tratta semplicemente di una raccolta differenziata speciale con dei contenitori diffusi per tutte le cittá dove si possono depositare i libri che si butterebbero a causa del tempo, dello spazio, dei traslochi etc etc....
tutti i libri verrebbero raccolti e portati in un edificio. uno per cittá.
questo edificio, oltre ad essere una biblioteca libera in cui puoi prendere e riportare il libro che vuoi, puoi anche prenderti il libro e portartelo via.
tanto era un libro destinato alla distruzione, all'oblio, a sparire.
quindi se uno vuole se lo prende.
se gli piace se lo tiene.

facciamo che ciascuno si puó portar via ogni girono due o tre libri al massimo, cosi solo perchè non ci sia una specie di commercializzazione dei libri, che uno non venga con un camion e se li porti via tutti.

io credo che sarebbe na gran bella istituzione.
io ho trovato per strada libri e enciclopedie splendidi, che solo per un caso fortuito non sono finiti al macero.
perchè non si fa? dai, si, facciamolo!

1 comment:

  1. e ovviamente poi si puó fare la stessa cosa con i vestiti (senza passare per la caritas) o per un mucchio di altre cose: mobili, elettrodomestici, quadri...

    sarebbe un edificio della comunitá, un centro, una specie di centro commerciale gestito dal comune, in cui tutto ció che c'è dentro è gratis, perchè si stava buttando via...

    ReplyDelete