Monday, 14 January 2013

SMILE ATTACK!

una delle cose che piú mi colpiscono di piú ogni volta che torno in Europa da un viaggio in un qualche posto lontano é il grigiume e l'assenza di colore del nostro mondo!
È uno scontro visivo potentissimo! dal tripudio di colori al grigio costante.

In alcuni posti il colore é la normalitá. dall'India all'Africa, dall'America latina alla Lapponia il colore é un elemento ricercato che impregna ogni cosa umana.




Poi di colpo, teletrasportato da un viaggio in aereo, torno in Europa e tutto é grigio! i maglioni, le case, le macchine, le sciarpe... ogni cosa che l'uomo fa e pensa é grigia!
vabbé sto parlando dell'Europa invernale, è chiaro, in estate non é esattamente cosí... ma in ogni caso lo shock é sempre abbastanza forte e un mondo grigio é oggettivamente un mondo triste.
Un mondo omologato non rischia colori diversi, tant'é che, per esempio, le macchine per le strade e le case hanno tutti colorini smorti e uguali.
E non c'è dubbio che il nostro mondo sia omologato!

Il colore é vita! credo che una societá colorata sia una societá sana, mentre una societá grigia, nera, monocromatica, sia una societá triste, con qualche problema...

All'inizio avevo pensato di tracciare addirittura una mappa delle aree del pianeta in cui si preferisce il tripudio di colori (india, africa, messico, etc...) e quella parte di mondo che invece veste o vive principlamente nel monocromatico (china, europa, iran...). ma non so dettagliatamente come funziona questo in tutto il mondo e, ovviamente, l'analisi dell'impatto cromatico nelle varie parti del pianeta é molto complessa e sfaccettata e prima di semplificare bisognerebbe fare un grande studio accurato (inutile, per altro...)

Ma comunque, riassumendo, considero che il nostro é un mondo, l'Europa, sia spesso troppo grigio. e questo lo associo a molti altri difetti della nostra societá: spesso la comunicazione e la solidarietá sono scarsi da noi e spesso  la gente si lamenta perché si sente sola. ma chi ci ha insegnato che parlare con gli sconosciuti é pericoloso o maleducato?!?! Il nostro é un mondo un pochino frustrato, la gente non balla e non ride normalmente per le strade, non ci si saluta tra vicini, ma poi, perché? buone maniere? stile ed eleganza? serietà e professionalità?
forse sí, ma poi tutte le cose che ci stiamo reprimendo sono cose di cui sentiamo la mancanza! appena uno puó ballare, si sente liberato, appena uno sorride é un piccolo grande miracolo, un saluto ci fa felici, un fischiettare ci sorprende!
non sará che sono delle cose positive che possono renderci piú felici?????!?!?!?!

É per questo dunque che vorrei creare una SMILE TASK FORCE!
un gruppo di eroici volontari che si impegnino a girare per le strade attuando un piano rivoluzionario!
1- vestirsi colorati!
2- fischiettare e canticchiare allegri per le strade, in pubblico!
3- salutare la gente che incrocia il nostro sguardo!
4- sorridere e essere di buon umore!
5- al momento giusto, nel caso si presenti l'occasione, ballare o comunque sentirsi liberi di esprimersi corporalmente.

questa task force, data la difficoltá dell'impresa non potrá impegnarsi 24h su 24 nella sua missione, si sa, a tutti girano le balle ogni tanto, in quel caso non serve sforzarsi di fingere di sorridere! ma in quei momenti che uno puó essere felice, bisogna diffondere la felicitá, contagiare la societá civile!
canticchiare e fischiettare é un gesto rivoluzionario!
la gente ne sará scandalizzata! scioccata!

l'obiettivo della task force é ambizioso! risvegliare la comunitá dal suo grigio tepore sonnolento e triste.
ma possiamo farcela!
lotteremo fino alla fine!

SMILE ATTACK!

No comments:

Post a Comment