Monday, 15 June 2015

anamorfosi totale

qualcuno ricorda l'idea delle sfero-foto?
un'ambiente sferico dove entrare e vivere l'esperienza di essere dentro a una foto a 360º
la sfero-foto è una bella idea secondo me, soprattutto se applicata a questioni sociali: un modo divertente e giocoso di sperimentare l'esperienza visiva di inserirsi di colpo in uno spazio nuovo con il quale è possibile veicolare in modo diretto e anche potente un contatto con realtà difficili, guerre, campi profughi e tutta una serie di situazioni che siamo abituati a relegare all'altro lato dell schermo e quindi distanti e che non ci toccano molto.

bene, quest'idea invece è una evoluzione della sfero-foto, ancora più interessante dal punto di vista criptico.
si tratta di una anamorfosi a 360º in una stanza di qualsiasi forma e dimensione, dove un punto focale specifico svela l'ambiente di uno spazio completamente coerente e che ti avvolge in tutte le direzioni.

l'effetto finale è esattamente quello delle sfero-foto, ma il modo di ottenerlo non è attraverso la sfera (e quindi l'equidistanza dell'immagine dall'occhio), ma attraverso un effetto anamorfico che sia studiato per dare un effetto a 360º e che usi un solo punto focale (da ricercare o magari segnato da un punto rosso sul pavimento) dove l'immagine si svela nelle sue giuste proporzioni solo quando vi fai passare la tua testa.
trovato il punto però, potrai girarti e guardare in tutte le direzioni e l'immagine sarà completa e totale.
un'esperienza avvolgente che vedrai a destra, sinistra, alto, basso, davanti e dietro.

la maniera di creare un'illusione anamorfica è sempre la stessa e non è niente di nuovo, ci sono esempi infiniti a riguardo. ecco un esempio che fa al caso nostro per capire:


la stessa cosa si può applicare a uno spazio a 360º
facciamo l'esempio di un planisfero visto a tuttotondo da dentro, in modo incavo. per appassionati della geografia come me, sarebbe di certo un bel gioco stare in uno spazio del genere e vedere le geografie del mondo in tutte le direzioni e con le giuste proporzioni.


questo esempio ci aiuta particolarmente a capire il concetto visto che la sfera concava in questione ha una serie di coordinate, di meridiani e paralleli.
la sensazione che dobbiamo ottenere è quella di stare dentro a una sfera perfetta dove la nostra testa stia al centro del globo.


pero la verità è che (a differenza delle sfero-foto) lo spazio dove ci troviamo non è sferico, bensì uno spazio qualsiasi, dove soltanto l'illusione prospettica è ricreata in modo da ottenere l'effetto desiderato


questo effetto può essere usato per ogni cosa: per lo scopo sociale descritto all'inizio del post, per giochi geografici come quelli fatti nell'esempio e in generale come istallazione visiva artistica dove l'impressione di uno spazio avvolgente passa da una strana deformazione vagamente comprensibile a un'esperienza spaziale completa nel momento in cui la nostra testa entra nel punto focale dell'anamorfosi.

No comments:

Post a Comment