Wednesday, 21 April 2010

città policrome (e altro)

è davvero limitante e criticabile che le città in generale siano sempre considerate in termini di volumi e le organizzazioni urbanistiche prendano sempre in considerazione soltanto parametri tipo l'altezza, la distanza, la larghezza.
lo spazio non è fatto solo da quantità di spazio.
ad esempio come sarebbe bello creare una città dove le vie siano caratterizzate dai colori! ogni via, ogni piazza un colore distintivo delle facciate.
segua la via verde e giri alla via gialla, troverà una piazza arancione...
città come Marrakech insegnano che colori omogenei a volte generano begli effetti di continuità e unità spaziale del tessuto urbano.



certo, mica ci sono solo i colori! sarebbe bello caratterizzare le vie in base agli odori, una via di gelsomino e una di arancio (basta mettere gli alberi o i fiori gisti) oppure altre mille cose: una città unita nel suono, nel colore, nell'odore, nel gusto, nel tatto.........

ce n'è da vagheggiare con la mente...


No comments:

Post a Comment