Thursday, 10 July 2014

note sul mondiale Brasil 2014

non sono un appassionato di calcio, ma qualche partita del mondiale me la guardo volentieri.
una delle cose stupefacenti di questo evento sulla quale mi sono sempre interrogato è questa: mentre la tua nazionale è in gioco sembra che tutto il mondo la stia guardando, un evento sportivo planetario, tutti gli occhi dell'umanità puntati su quello stadio... poi viene eliminata e sostanzialmente il resto delle partite non interessa più a nessuno.
questo curioso atteggiamento fa pensare che il mondiale sia uno spettacolo sportivo non per tutto il pianeta, ma soprattutto per la popolazione in gioco e non per gli altri paesi.
questo è ovvio, lo so, ma mi sono dunque dedicato a capire la percentuale di popolazione mondiale implicata potenzialmente nell'agonistico spirito di tifo calcistico verso la propria nazionale di calcio durante i mondiali di Brasile 2014 secondo le varie fasi: ecco i risultati:


si comincia con un quarto della popolazione mondiale implicata e si passa per varie fasi fino all'attuale 1,8% e cioè Argentina + Germania (in tutto 123.714.000 persone, contando anche neonati e moribondi).
come si vede questo calcolo non ha nessun senso, ma dà l'idea in fondo di quanta poca gente sia interessata davvero a chi vince oppure no una coppa del mondo...

altra considerazione assurda:
se, per ipotesi stupidissima, le squadre delle varie nazioni dell'Unione Europea fossero da sempre state un'unica sola squadra (ancor prima della creazione dell'unione stessa...) ebbene... altro che Penta-Campeão, l'Unione Europea sarebbe Deca-Campeão!



curioso e banale allo stesso tempo notare che al di là delle nazioni dell'Unione Europea gli unici stati a vincere altre coppe del mondo sono solo 3 e tutti sudamericani.
si sapeva già, del resto.

1 comment: