Tuesday, 7 August 2018

e la maga mi disse...

in un racconto onirico che stavo un tempo progettando circa 8 anni fa, io, Massimo Pietrobon, ero un navigante o forse un naufrago... arrivato da una maga che leggeva nelle carte o nella sfera chi ero... questo era ciò che mi diceva:






0. 
Tu vieni da un luogo piccolo e stretto.
Una piana, piatta come il mare.
Piatto, piccolo e stretto è anche il popolo di quel mare.
Non ti è mai andato bene.
Volevi fare il pirata, ma sei stato fermo, imprigionato, forse troppo a lungo.
Poi hai preso il mare, ma all'inizio non sapevi navigare.
Le tue cicatrici... ne porti molte.
È sulla tua pelle che hai imparato a viaggiare.
Ci hai messo molto, partivi male, non sei stato veloce e hai perso il tuo porto.
Non hai più porto.
Sei del mare.

1.
Più che un capitano, sei un naufrago.
E comunque l'acqua non è il tuo elemento.
Tu sei d'aria.
Ecco, sì: tu naufraghi per aria.
Tutto per aria.
Arrivi e getti l'ancora, perché tu sei uno che comincia. Fai fiorire.
Poi però ti piace anche lasciare la nave, la ciurma e tutto e ricominciare di nuovo.

2.
Hai vite in due o tre posti: Europa... poi vedo il Marocco... Il Brasile... e anche due regni africani.
Attento a iniziare un pozzo, e poi un altro, e un altro ancora...
Se non cominci a scavare a fondo in uno di essi non troverai mai l'acqua...
Ma questo per ora non ti preoccupa.
Forse perché preferisci acqua di sorgente più che acqua dei pozzi.
Ma ricorda: nel deserto non ci sono sorgenti.
A te piace il rischio, il vento delle tempeste, ma dentro hai calma.
Forse ti piacciono le tempeste perché spazzano via le parole.
Ti piace il silenzio...

2*.
E sei un osservatore.
Ti piace il fluire e ti compiaci di osservarlo. In silenzio. Come un'opera d'arte.
Non sai stare in un posto solo, ma in tutti i posti stai bene come a casa.
Ti piace cercare più che trovare.
Ma ti metto in guardia:
Chi vuole cercare, cercherà per sempre.
Per trovare qualcosa devi invece voler trovare.

3.
Tu giochi a danzare tra gli opposti contrastanti.
Ti diverte, ma non sei un mago.
Dovresti stare attento a stare a cavallo di tutti questi antipodi.
Ultimamente sei più veloce, ma anche più fermo.
Sai che scegli rotte pericolose e ne accetti il prezzo che sempre si deve pagare, comunque sia.
Sempre.
Hai trovato qualcosa di te in giro per il mondo.
È questa la tua fortuna e il tuo tesoro, anche se più che oro hai trovato sassi, conchiglie rotte e qualche bel fiore che è durato un giorno.




No comments:

Post a Comment