Tuesday, 13 January 2009

pensiero cristallizzato

Salve
sono Massimo Pietrobon

queste lettere nere su sfondo chiaro nel tuo schermo, sono io!

Non sono la versione fisica di me, ma piuttosto sono una essenza eterea, una presenza virtuale che sfiora la tua mente.
grazie a sottili scariche elettriche e a un complesso codice binario, le nostre essenze si sono qui contaminate ...e ora aleggio nella tua aria!
io (sogno evanescente di me stesso, effimera realtà virtuale) attraverso queste parole volanti, rendo tangibile la mia presenza!
Io adesso sono qui in ufficio, oppure un'altra volta sarò a casa mia...
ma cos'è "adesso"? cos'è "qui"? in questa mail che si dilata nel tempo da quando io l'ho concepita a quanto tu l'hai letta e nello spazio da dove la scrivo a dove tu la leggi?
dilatato in uno spazio-tempo intermedio, ibernato, il mio pensiero cristallizzato in parole e lettere aspetta di parlare a te.
e parlare con la mia voce, che adesso tu stai immaginando nella tua testa associandola a questi segni neri che i tuoi occhi sanno decifrare.
Io, testo in rete, pensiero lasciato a fermentare, monologo per qualche casuale lettore, sono solo un’idea, un rilfesso, un'eco, un sogno di un Massimo che un giorno volle sognare una immagine da confezionare e regalare a te, mio futuro lettore, pur ignorando chi tu sia...


da un testo del 2000...

No comments:

Post a Comment